Home Sommario Mappa del sito Commenti
  

Blacktron II
Su Classic Space Futuron Blacktron M-Tron Blacktron II Unitron Insectoid Life On Mars Ice Planet Minifig Spazio Varie

 

Blacktron II 1991
Blacktron II 1992
Blacktron II 1993

Blacktron Future Generation, più comunemente nota come Blacktron II, è un sottotema del tema Spazio e fu introdotto nel 1991.

Apparentemente, sembra si tratti di una rivisitazione esteticamente aggiornata della prima serie Blacktron (anche nota come Blacktron I) nata nel 1987 e costituita solamente da 6 set.

Così come il tema predecessore, anche questa variazione al tema, nata un po' per analogia / coerenza con la serie M-Tron (notare la somiglianza delle divise dei minifig) e forse anche un po' per mancanza di idee (vista la necessità di utilizzare un nome già utilizzato) è costituita da un numero esiguo di set e precisamente:

  • 1479 (solo in America), 6710, 6812, 6832, 6851, 6878, 6887, 6933, 6981, 6988, tutti del 1991,
  • 1462 e 1694 (identiche, la prima in polybag e la seconda in scatola di cartone), 1887, tutti del 1992.
  • 6861 del 1993.

La rivisitazione estetica ha sempre il nero come colore dominante, ma con finiture bianche e parti trasparenti Trans Neon Green già usate nella serie M-Tron. Come già accennato, anche le uniformi dei minifig vennero rinnovate probabilmente traendo spunto dalle uniformi M-Tron, strutturalmente molto simili.

Dal punto di vista degli elementi di gioco, la serie Blacktron I offriva la possibilità di scomporre in alcune parti i set più grandi e di ricombinarli tra loro per creare nuovi mezzi di differente aspetto. Questa caratteristica venne in parte mantenuta anche nella serie Blacktron II, in cui le cabine di pilotaggio (cockpit) furono sostituite con dei raffinati "globi" trans neon green. I cockpit potevano essere sganciati dal relativo set di appartenenza e riagganciati ad altre parti di altri set senza che le strutture dei differenti set rappresentassero degli ostacoli al gioco.

Il set più grosso (6988, Alfa Centauri OutPost) era dotato di un pacco batterie (di colore nero, stesso tipo utilizzato sia nelle monorotaie che in altri set dotati di funzioni "sound and light"), di un mattoncino a doppia lampada lampeggiante e di due mattoncini speciali a guida di luce, con cui era possibile illuminare le due grosse vetrate attraverso 6 spie rosse.

Particolare interessante sono le nuove piattaforme di atterraggio e le nuove strade (set 6710, costituito da una strada a T e da una piattaforma di atterraggio), completamente nere con tratti stradali bianchi e verdi. Pare che dovessero essere utilizzate anche per la serie M-Tron, ma questo non sembra corrispondere con i tempi:  nel 1991, infatti,  M-Tron era già uscita di produzione.

La maggior parte dei set venne proposta solo nel 1991. Nel 1992 furono proposti due nuovi piccoli set (piccole astronavi) uno dei quali fu posto in vendita sia nella versione con scatola di cartone (1694) sia in busta polybag (1462, solo per pochi mesi).

Nel 1993, infine, venne proposto il value pack 4741 solo per gli Stati Uniti (forse per dar fondo al fondo di magazzino?) che conteneva i set 6851, 6878 e 6887 più un libretto di istruzioni originale (oggi praticamente introvabile) che utilizzando i pezzi dei tre set consentiva di realizzare il Super Modello 6861.

Personalmente, non trovo questa serie particolarmente interessante. Ma ho deciso di inserirla nella mia collezione perché è coerente con gli anni di mio interesse (fino al 1993).
Posizionare il puntatore su un modello qualsiasi della foto seguente quindi cliccare per andare direttamente alla pagina del set.

1479 1887 1462 1694 6832 6887 6933 6988 6981 6812 6861 6878 6851


Home ] Su ] Classic Space ] Futuron ] Blacktron ] M-Tron ] [ Blacktron II ] Unitron ] Insectoid ] Life On Mars ] Ice Planet ] Minifig Spazio ] Varie ]

Inviare a c.ruggeri@malpensa.it un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web. Copyright © 2005 Cristiano Ruggeri